Albenga: natura, cultura e ospitalità

emozioni del latte caseificio albenga
emozioni-del-latte-logo-interni

Città antica, già albingaunum per i romani, dalle 100 torri di origine medievale.

Tra le vie del centro, circondate tuttora dalla cinta muraria caratterizzata dalla “pianta cittadina a vestigia” è possibile ammirare il battistero di epoca paleocristiana su piedi delle torri medievali. Proiettata verso il mare, Albenga, ha dinnanzi a se l’isola della gallinara con importanti segreti celati dal Mare, tra i quali una nave romana della quale numero di vasi e reperti sono conservati all’interno del museo navale cittadino.

I romani ad Albenga avevano anche le terme e la Sua popolazione risultava essere di importanza strategica per le Colonie delle gallie; snodo commerciale ed economicamente ricca già all’epoca grazie all’agricoltura.

Tra le rovine romane di alcune ville nobili è stato rinvenuto un reperto visibile all’interno del museo Oddo che non ha eguali al Mondo per manifattura, pregio e conservazione: il piatto blu, di vetro blu cobalto datato tra il I e II secolo d.c; decorato da una coppia di putti con caratteristiche di lavorazione della Mesopotamia, una vera rarità nel Suo genere.

Piana di Albenga
Città di Albenga
Città di Albenga

L’azienda Bio dei fiori Eduli

Tra le molteplici aziende agricole ingaune, ve n’è una che oltre che menzione, merita approfondimento, la Bio Ravera che oltre agli aromi tipici del territorio quali timo, rosmarino, basilico e maggiorana, produce per prima in Italia fuori eduli sterili certificati per l’alimentazione.

La signora Silvia, proprietaria dell’azienda, ci tiene a ribadire che i fiori non sono solo ornamentali, ma in base alle proprie caratteristiche di profumo e sapore, possono trovare uno spazio ben definito nella cucina e nell’applicazione di svariate ricette e per questo ci ha convinti a sperimentare.
Assaggiando i petali ( per alcuni per altro è possibile utilizzare anche le foglie) , ci siamo accorti che le differenze effettivamente non sono solo cromatiche od olfattive, ma anche aromatiche; i fiori hanno sapori ben distinti e definiti e trovano già di per se, un’applicazione culinaria….dal fiore carnoso che si presta ad essere fritto a quello utilizzato per gli infusi alcolici, a quello che si sposa nelle insalate, nelle zuppe e minestre, come base per sughi e supplì.

L’azienda trattandosi di fiori destinati al consumo alimentare, per le difese e la nutrizione delle piante non utilizza nè diserbanti nè pesticidi ma solo sostanze naturali.

La genuinità delle piante è comprovata dalle analisi periodiche di laboratorio; per dirla tutta è possibile assaggiare le piante dal vaso se si volesse…..una prelibatezza di aromi complessi e di colori sgargianti.

fiori eduli
fiori eduli

Nel nostro caseificio utilizziamo i fiori della violetta, nella varietà gialla e viola, e della calendula immessi direttamente nella cagliata del nostro primo sale…lasciati tentare, vieni ad assaggiarli!